OnTurtle e Teleroute si mettono in viaggio per ringraziare i trasportatori del lavoro svolto durante la crisi del COVID-19

Non ci sono dubbi che quest'anno la pandemia di COVID abbia catalizzato l’attenzione di tutti. Sembrava molto lontano all'inizio del 2020, ma il virus ha subito un'escalation molto rapida causando lockdown in tutto il mondo. Molti settori hanno dovuto fermarsi per diverse settimane, il che ha iniziato a destare preoccupazioni. C'è stato però chi non si è mai fermato, neanche nei momenti più difficili della crisi. I professionisti del settore dei trasporti! Una categoria spesso invisibile che di fronte a circostanze difficili ha reagito con dedizione e inesauribile sforzo.

Questo è uno dei tanti motivi per cui OnTurtle e la borsa carichi Teleroute hanno deciso di ringraziare tutti i trasportatori per il loro lavoro organizzando un roadshow attraverso la Francia. A tutti i trasportatori che si sono fermati nelle stazioni di servizio selezionate è stato offerto un meritato caffè, accompagnato da uno snack. All’insegna dello slogan #THANKYOUCARRIERS (#MERCITRANSPORTEURS in francese), l’evento itinerante è iniziato a La Jonquera, Spagna, il 23 settembre, e si è concluso il 1 ottobre a Chevanceaux, Francia, per un totale di quasi 5.000 chilometri in soli nove giorni.

Il team di OnTurtle e Teleroute era lì per ringraziare personalmente i trasportatori e parlare con loro delle difficoltà che hanno dovuto affrontare negli ultimi mesi. Abbiamo avuto anche l’onore di avere il sindaco di La Jonquera, Sònia Martínez Juli, nel nostro stand. Le misure di protezione erano una priorità per la buona riuscita dell'evento e sono state prese in considerazione per l'installazione del food truck. Il distanziamento sociale, l'uso delle mascherine e altre misure sono state adottate e rispettate in ogni momento.

 

Quali problemi ha causato il COVID-19 ai trasportatori?

Nove giorni in cui abbiamo voluto accompagnare tutti gli autisti che hanno permesso al mondo di andare avanti quando tutto era fermo. Questo ci ha permesso di trascorrere piacevoli momenti con i veri protagonisti, di ascoltare le loro storie e le sfide che hanno affrontato dall'inizio di marzo fino ad oggi, ma anche di ricordare la speranza che rappresentano per il futuro dei trasporti. Un trasportatore francese ha sottolineato: "Abbiamo davvero sentito la crisi. In Francia i confini erano chiusi e quindi noi del settore dei trasporti abbiamo sentito la crisi all'inizio, ma ora abbiamo recuperato a pieno la nostra attività”.

Un altro problema che molti trasportatori e addetti alla logistica hanno dovuto affrontare durante il lockdown in Europa è stato evidenziato dal trasportatore spagnolo Francisco Cortés. Per molte settimane è stato chiuso tutto sulle autostrade europee, per cui i trasportatori non riuscivano a trovare stazioni in cui rifocillarsi e lavarsi. Riflettendo sul valore dell’iniziativa, Cortés ricorda come nei momenti più difficili della pandemia "molti posti erano chiusi. Non c'era niente, praticamente nessun servizio". Una situazione complessa se si considera, come sottolinea Cortés, che "tutto il lavoro era molto urgente e [doveva essere fatto] molto velocemente". “Abbiamo guadagnato visibilità. La gente ha capito quanto sia importante il trasporto professionale per far funzionare tutto".

I trasportatori rimarranno la nostra ispirazione per costruire una rete logistica più forte.

Non potremmo essere più felici nel vedere la riconoscenza e la positività dei trasportatori e degli autisti che hanno partecipato al nostro primo roadshow. Quando abbiamo chiesto loro un’opinione sull'iniziativa, tutti hanno condiviso il loro entusiasmo e la loro positività. “Dovremmo avere più persone come voi!" e "La vostra gentilezza, il caffè e l'incontro con un team meraviglioso come il vostro è stato un piacere!" sono state alcune delle parole che ci ricordano perché dovremmo continuare a investire in nuovi aspetti nel settore logistico, oltre al fatto di portare nuove funzionalità sul mercato e modernizzare il lavoro.

Le stazioni di servizio selezionate per questa iniziativa sono state OnTurtle a La Jonquera, Béziers, Mâcon 1, Écot, CalaisAll4Trucks, Jáunay Clan e Chevanceaux. "Red Tortuga" e la borsa carichi Teleroute hanno voluto essere al fianco di tutti i trasportatori professionisti, servendo più di cinquecento caffè nel corso dell'evento. Inoltre, è stata organizzata una lotteria con tre premi simbolici per tutti i partecipanti. Un piccolo gesto rispetto all'enorme lavoro svolto da tutto il settore dei trasporti. Saremo entusiasti di vedervi presto al prossimo roadshow!

Logo
News Detail Image