Connettività 5G, per ridefinire il trasporto merci e i processi di logistica

In questi ultimi anni la tecnologia telematica ha introdotto numerose innovazioni e significativi cambiamenti, in special modo nel settore dei trasporti e della logistica. Le aziende di trasporto hanno adottato un approccio sempre più digitale, dalla gestione all'upgrade della flotta, allo scopo di migliorare la produttività e beneficiare costantemente dei vantaggi offerti della tecnologia. Soprattutto nel trasporto merci su strada, l'implementazione del 5G mira a condurre il settore verso traguardi sempre più ambiziosi, fornendo modelli operativi particolarmente efficienti, sostenibili e sicuri. Nel monitorare la situazione, l'UE ha già investito 70 milioni di euro nella mobilità connessa e automatizzata garantita dalla tecnologia 5G. Traspare quindi, da parte delle istituzioni europee, la ferma volontà di favorire un rapido passaggio al trasporto merci basato sulla rivoluzione digitale.

Il 5G implementerà in misura sempre maggiore un importante principio di base, fondato sulla connettività end-to-end e sulla comunicazione con qualsiasi dispositivo o elemento. Certo, si tratta di un'affermazione piuttosto vaga: illustreremo quindi, nel concreto, alcuni dei miglioramenti più significativi che potranno verificarsi a breve termine sulle nostre reti stradali.

Connettività 5G, upgrade nella gestione della flotta

Con la tecnologia 5G, le aziende potranno avvalersi di dati in tempo reale riguardo a vari elementi, quali consumo di carburante, percorsi più convenienti e specifiche abitudini del conducente. I livelli di efficienza indubbiamente miglioreranno, grazie alla tecnologia di acquisizione dei dati, all'impiego di sensori intelligenti e computer di bordo in grado di mostrare stile e comportamento di guida (velocità, posizione esatta del veicolo, consumi di carburante). I gestori dei trasporti potranno così visualizzare tutte le informazioni relative alle performance eseguite: si potranno analizzare i dati ovunque, in qualsiasi momento.

Un trasporto merci sostenibile, grazie alla tecnologia 5G

Il concetto relativo a un trasporto merci sempre più sostenibile si sta diffondendo in misura sempre maggiore. Di fatto, le aziende del settore intendono diminuire le emissioni di CO2 e adottano quindi specifiche misure, volte a ridurre l'impronta di carbonio generata dai loro veicoli. Il platooning è una di queste: si tratta del processo per cui due o più mezzi viaggiano in convoglio, perfettamente collegati. Con il platooning, i veicoli mantengono la stessa distanza tra loro; frenano persino contemporaneamente. In qualità di complemento a una simile tecnologia, il 5G porterà ulteriori vantaggi alle aziende di trasporto, tra cui una significativa riduzione del consumo di carburante e dei costi.

Il ruolo del 5G nell'ambito della sicurezza stradale di conducenti e pedoni

La mobilità 5G consente di affrontare al meglio un'altra importante sfida: il miglioramento delle condizioni di sicurezza non solo per conducenti e merci trasportate, ma anche per i pedoni. Tutto questo grazie all'implementazione di un comportamento di guida sicuro. Notifiche emesse in tempo reale informeranno i conducenti riguardo alle condizioni stradali, rendendo più agevole, per loro stessi e per i gestori del trasporto, una reazione più rapida in caso di emergenza. Si ritiene che le preziose informazioni provenienti dalle reti cellulari di quinta generazione siano in grado di ridurre il numero di incidenti, attraverso la scansione della segnaletica stradale e l'ottenimento di una completa autonomia del veicolo in termini di capacità di reazione. Un esempio pratico: un veicolo dotato di tecnologia 5G si fermerebbe in presenza di un attraversamento pedonale, o quando il semaforo è rosso. Sarebbe inoltre capace di leggere il limite di velocità consentito, adattandosi di conseguenza.

Soluzioni 5G: percorsi ottimizzati e massima efficienza

Le nuove tecnologie stanno progressivamente mutando la natura e l'essenza delle nostre attività quotidiane. Se poi si uniscono le forze in campo, si possono ottenere risultati ancor più sorprendenti e impressionanti. Gli esperti stanno attualmente valutando i vantaggi reciproci derivanti dall'utilizzo di una rete stradale 5G abbinata alle infrastrutture IoT (Internet of Things). La tecnologia Vehicle-to-infrastructure (V2I) è in grado di creare una perfetta integrazione tra veicoli e sistemi infrastrutturali. Aumenta in tal modo il livello di efficienza ottenibile su ogni percorso. Un veicolo che fa uso della tecnologia V2I ha la capacità di leggere la segnaletica stradale, comunicare con gli altri mezzi in movimento, programmare un percorso ottimale. Sa esattamente quando scatta il rosso al semaforo e regola così la velocità, per raggiungere la propria destinazione più velocemente e con un minor costo del carburante. Sul nostro blog sono disponibili ulteriori informazioni sui vantaggi offerti dall'Internet of Things.

Grandi aziende, in tutta Europa, hanno già iniziato a considerare l'opportunità di aggiornare il modo in cui gestiscono e trasportano le merci. A tal proposito, Teleroute rappresenta di sicuro un prezioso alleato per l'innovazione digitale nell'ambito del trasporto merci su strada. In ogni caso, il progetto di digitalizzazione non riguarda solo il trasporto merci, ma anche la nostra quotidianità. Vedremo ben presto cosa ci riserva il futuro.

Logo
News Detail Image